AfterFuture 2.0

Archive for the ‘Video’ Category

 

Ormai San Valentino è passato da 10 ore… vediamo cos’è successo in questa giornata (14/2/2008) nel Web.

Partiamo dal Google, si sa che cambia il suo logo in base agli eventi dell’anno (clicca qui per degli esempi), quindi ecco puntuale il logo giornaliero:

Seconda cosa che ho scovato (sempre di Google) è un video di Google Earth, tratto dal sito gearthhacks, nel quale vengono trovate in tutto il globo terrestre, sagome a forma di cuore, ecco il video:

 

Ultimo ma non ultimo, YouTube, che ha modificato il suo rettangolo arrotondato che solitamente era posto dietro il testo “Tube”, trasformandolo in un cuoricino:

Io non ho modificato niente… mi sento un po a disagio… ciò significa che non sono un sito/servizio importante, mi rifarò l’anno prossimo! 😛 Voi avete fatto qualcosa di particolare?

Annunci

Il blog AfterFuture ormai ha effettuato il suo “rodaggio” della prima settimana, quindi ora mi sembra una buona idea iniziare ad inserire delle rubriche settimanali e stabili. Così ho pensato che il mercoledì può essere dedicato alla grafica, in particolar modo all’utilizzo di PhotoShop!

Se non hai Photoshop, questo è il link per poterlo scaricare gratis (è una versione trial di 30 giorni): clicca qui!

Oggi vediamo come creare un pulsante/bottone gommoso in stile 2.0, ecco quale sarà il risultato del tutorial:

1 – Creiamo un nuovo progetto con le dimensioni, larghezza 200px e altezza 50px e sfondo trasparente:

2 – Selezioniamo lo Strumento Secchiello (tasto rapido G), e dopo aver selezionato come colore #6aa3cf, riempiamo lo sfondo e rinominiamo il livello “Sfondo” (questo ci serve per poter far risaltare maggiormente le ombre con cui lavoreremo dopo):

3 – Creiamo un nuovo livello, rinominandolo “Bottone”. Selezioniamo lo Strumento Rettangolo Arrotondato (tasto rapido U), inserendo nella barra superiore raggio 5px e il colore #2a425f. Disegnamo un rettangolo di queste dimensioni:

4 – Selezioniamo il livello “Bottone” e clicchiamo col tasto destro. Selezioniamo “Opzioni Fusione” e modifichiamo lo stile del nostro rettangolo arrotondato:

4a – Ombra Esterna:

4b – Bagliore Interno:

 

4c – Sovrapposizione Colore:

 

4d – Sovrapposizione Sfumatura:

La cui sfumatura è composta da due colori, ecco qui quali:

4e – Traccia:

 

Questo è il risultato dopo aver modificato le opzioni di fusione:

 

5 – Ora che abbiamo realizzato la base del bottone, dobbiamo inserirne il contenuto. Creiamo un nuovo livello, rinominandolo “Forma”. Selezioniamo lo Strumento Forma Personale e successivamente la forma che desideriamo (in questo caso io ho scelto la nuvoletta):

Selezioniamo il colore #a1c9f7 e disegnamo la forma, posizioniandola alla sinistra sul pulsante in modo che si ottenga come risultato:

6 – Selezioniamo il livello “Forma”, clicchiamoci sopra col tasto destro e selezioniamo “Opzioni Fusione” e modifichiamo lo stile della forma da noi disegnata:

6a – Bagliore Esterno:

6b – Bagliore Interno:

Ecco il risultato dopo aver modificato le opzioni di fusione:

7 – Ora è il momento di scrivere il testo sul nostro pulsante, selezioniamo lo Strumento Testo Orizzontale, settiamo il font Verdena, dimensione 9pt, anti alias Preciso e il colore bianco (#ffffff):

Scriviamo il testo, nel caso di questo tutorial ho scritto “Send us an email Today!” con questo risultato:

8 – Ora selezioniamo il livello del testo, clicchiamo col tasto destro e operiamo sulle Opzioni Fusione in modo da inserire un’Ombra Esterna con queste caratteristiche:

Questo è il risultato dopo aver aggiunto l’ombra al testo:

9 – Clicchiamo col tasto CTRL + tasto sinistro del mouse, il livello “Bottone” così da selezionare tutto il rettangolo arrotondato:

Dopodichè selezioniamo lo strumento Strumento Selezione Ellittica, e tenendo premuto il tasto ALT, andiamo a togliere una parte della selezione precedente, in modo tale da ottenere una selezione di questo tipo:

10 – Creiamo un nuovo livello chiamandolo “Gommoso”, selezioniamo lo Strumento Secchiello e riempiamo l’area selezionata precedentemente col colore bianco (#ffffff), in modo da ottenere questo:

11 – Selezioniamo il livello “Gommoso” e riduciamo l’opacità in modo da averla al 40%:

Il risultato di questo tutorial sarà appunto il nostro bottone, pronto per essere utilizzato!

Se non riuscite a capire qualche passaggio, potete chiedere postando. Il video per realizzare il bottone l’ho uppato su YouTube (anche se non si leggono molto bene i numeri…): clicca qui per il video!

Se volete il file .psd: download it!

Il blog AfterFuture ormai ha effettuato il suo “rodaggio” della prima settimana, quindi ora mi sembra una buona idea iniziare ad inserire delle rubriche settimanali e stabili. Così ho pensato che il mercoledì può essere dedicato alla grafica, in particolar modo all’utilizzo di PhotoShop!

Se non hai Photoshop, questo è il link per poterlo scaricare gratis (è una versione trial di 30 giorni): clicca qui!

Oggi vediamo come creare un pulsante/bottone gommoso in stile 2.0, ecco quale sarà il risultato del tutorial:

Leggi il seguito di questo post »

 

Mi sono perso nel database di canzoni e cantanti… è infinito! Che cosa sto dicendo?

Sto parlando di LyricsMode, il più grande archivio di testi di canzoni del mondo (al momento si contano circa 650mila testi e 25mila artisti).

Ma qual è la cosa più interessante del portale? La possibilità di scaricare il codice per ottenere un widget (un componente realizzato in flash da poter inserire ovunque si desidera… anche sul blog), composto da il video (video + audio) prelevato da YouTube e il testo che scorre, in modo che si possa leggere facilmente… o meglio cantarlo!!! 🙂

Quindi… volete la nuova canzone dei Tokio Hotel, 30 Seconds To Mars, Britney Spears, i Finley (sto scrivendo un po i top delle varie classifiche… non sono i miei cantanti preferiti 😉 ) o, perchè no, avere i testi delle canzoni di Sanremo ora che inizia la nuova edizione?? Vi spiego come fare:

1 – Inseriamo nel form di ricerca (che ho evidenziato nel rettangolo rosso dell’immagine sottostante) il titolo della canzone (o il cantante) che si vuole cercare:

2 – Appariranno una serie di risultati (già, molte canzoni hanno titoli uguali… è per quello che consiglio di fare la ricerca tramite “Cantante”), clicchiamo su quello che ci interessa. Io per tutorializzarvi il funzionamento del sito ho cercato la canzone dei Linkin Park – Shadow of the day:

3 – Si apre la pagina con il testo della canzone in forma tradizionale, ovvero da copiare e incollare dove si vuole, invece la parte “innovativa” si trova sulla sinistra: Lyrics and Video Widget.

Come riportano i 3 rettangoli rossi che ho disegnato, il primo (1) è per scegliere se nel componente flash si vuole il testo scorrevole della canzone più il video tratto da YouTube oppure scegliere solamente uno tra questi due componenti. Il secondo (2) è costituito da comandi per regolare la velocità dello scorrimento del testo (i simboli + e -) oppure per metterlo in pausa e lo scroller. Il terzo (3) è il codice da copiare ed incollare sul proprio sito per avere il widget!

4 – Il risultato è come quello che avete visto (e provato) sulla pagina del sito LyricsMode che avete visitato.

Allora se avete un sito dedicato alla musica o un vostro space, cosa aspettate ad inserirlo?!? Se doveste aver problemi, chiedete pure! 🙂

Bellissimo YouTube, ci sono video su video, alcuni giorni ci passo le ore grazie alla funzione dei video correlati di fianco al video… uno tira l’altro… infatti mi dicono molto spesso che solo io riesco a trovare i video più simpatici e carini. 🙂

Però non siamo qui a enunciare le mie doti di detective 😀 bensì a spiegare (per chi ancora non sapesse…) come fare a scaricare un video da YouTube per poterlo vedere offline, così da poterlo vedere quando volete, comodamente sul vostro pc senza che dobbiate essere connessi a internet e evitando che lo streaming sia lento e vi causi l’interruzione del filmato… che non è una bella cosa… specie nei trailer!!!

Si l’ho visto! Era spaventoso! Si trovava proprio …” … pausa … buffering … quanto è veloce la mia linea …

1 – Scaricate il programma save2pc (versione light) che è gratis! (naturalmente ha delle funzioni bloccate… ma possiamo usare tutto ciò che ci serve per avere su Hard Disk il video che solitamente guardiamo su YouTube).

2 – Installate il programma e avviatelo.

3 – La schermata del programma si presenta così (le parti sottolineate di rossi sono quelle che verranno spiegate nei punti successivi):

 

4 – Save To indica la destinazione del filmato sul vostro Hard Disk, per cambiarla cliccate sul pulsante che contiene i tre puntini di sospensione “…” e selezionate la cartella che desiderate.

5 – Save As indica il formato in cui vogliamo salvare il video, possiamo scegliere tra avi e mpeg, io consiglio avi(PC).

6 – Download From lasciate il sistema Auto, ovvero in base al link che voi gli fornite, lui stabilisce da quale sito si sta scaricando il video.

7 – Link sta ad indicare la casella in cui dobbiamo inserire il link del video che ci interessa scaricare da YouTube, quindi dobbiamo procurarci il link. Andiamo su YouTube, dopo aver scelto quale video scaricare, copiamo l’url che c’è scritto sulla destra del filmato, nel riquadro delle informazioni (precisamente l’indirizzo all’interno del riquadro rosso disegnato da me per indicarvi qual è l’url da copiare):

8 – Incolliamo l’url all’interno della casella Link nel programma Save2Pc (il link dev’essere come quello riportato nell’esempio scritto al di sopra della casella stessa!).

9 – Clicchiamo sul pulsante Start, noterete che nella parte più inferiore del programma Save2Pc partira una striscia colorata con una percentuale (%) che indica il completamento del download del filmato (e la rispettiva conversione in .avi).

10 – Appena si raggiunge il 100%, significa che il video è stato scaricato e convertito e pronto per essere guardato!

Esistono mille altri modi per poter scaricare un filmato/video da YouTube… questo non è nè il primo nè l’ultimo… ma secondo me è uno dei più veloci. Se incontrate problemi nel procedimento o non vi è chiaro qualcosa, ditemelo che provvedero a correggere (là dove ho sbagliato) o aiutarvi se non avete capito o non sono stato chiaro. 🙂

Se il post vi è sembrato interessante segnalatelo in giro… eh dimenticavo!!! Buona visione!!!

Si… lo so che sono in ritardo per poterne fare l’anteprima… ma questa NON è un’anteprima. Prima di partire con la questione vera e propria del post, una piccola introduzione per tutti coloro che non conoscono ancora il MacBook Air. Qui di seguito il video di presentazione che fa comprendere il perchè dell’adorazione di questo gioiellino.

Ebbene si… è il nuovo arrivato in casa Apple che ci tiene a sottolineare che è “Il notebook più sottile al mondo“. Ma ora andiamo a vedere quali sono le sue caratteristiche tecniche:

  • un design accattivante;
  • dimensioni: da 0.4 a 1.94 cm di spessore, 32.5 cm di lunghezza e 22.7 cm di larghezza;
  • peso: 1.36 kg;
  • uno schermo widescreen da 13.3 pollici;
  • una tastiera completa retro-illuminata per favorirne l’utilizzo in luoghi con poca luce, un sensore automaticamente aggiusta l’illuminazione della tastiera e dello schermo;
  • la tecnologia multi-touch che permette di ruotare, zoomare immagini… già presente nell’iPhone;
  • le porte presenti sono: porta USB 2.0, il jack per le cuffie e la porta Micro-DVI;
  • l’Hard Disk da 80GB, lo stesso usato negli iPod con la possibilità di upgradare al 64GB SSD;
  • un micro Micro Chip come processore (scusate il gioco di parole, ma è veramente così… basta vedere la foto qui sotto…) Intel Code 2 Duo 1.6 o 1.8 GHz;

 

  • la durata della batteria arriva fino a 5 ore (ma nelle note è stato scritto che dipende dalla configurazione e dall’uso che si fa del notebook…);
  • utilizza per il wireless la nuova generazione 802.11n e il Bluetooth 2.1 (molto importante per apple, tanto da dedicargli un’intera pagina sul proprio sito).

Tutto questo per una cifra che si aggira intorno ai 1699 euro. Si lo so che avete già le chiavi della macchina in mano per andarlo a comprare… però aspettate un attimo! (perchè questo mica voleva essere un messaggio promozionale sul MacBook Air)

Vale la pena spendere 3 milioni del vecchio conio (mi sento un po Paolo Bonolis :D) per comprare questo Notebook? In fondo non si sta comprando un pc dalle prestazioni elevate… ma certamente dalle innovazioni tecnologiche che hanno portato alla riduzione delle misure delle dimensioni dell’hardware: in questo post su TheAppleLounge potete vedere i componenti del notebook.

Manca il lettore CD/DVD, si può rimediare con il lettore USB esterno, ma questo andrebbe ad occupare l’unica porta usb disponibile… e se dovessi attaccare il mouse o una penna usb? … E ora che mi viene in mente, il jack per il microfono?

Nel post pubblicato su Nicopi si prende un po in giro il fatto che tutte queste mancanze portano il MacBook Air ad essere paragonato al Commodore64 e a vincere per un soffio! 😀 (naturalmente non siamo ancora ai livelli del C64… però ci si avvicina! :P)

In conclusione, io lo considero un pc per chi vuole farsi il figo con gli amici (Ragazzo A: “Sai ho comprato il nuovo notebook della Apple sottilissimo!!! Non sai che ti perdi” Ragazzo B: “Che figata! Oggi allora ti porto un DVD e ci guardiamo il film sul tuo Air così lo batteziamo!” Ragazzo A: “Ehm… non ha il lettore cd/dvd...” Ragazzo B: -.-‘), per poter dire io ce l’ho (e tutti gli altri in coro… e chissenefrega! :D) ma per effettuare molte operazioni avrei bisogno di un altro pc… quindi un conto è se con 1699euro mi danno anche un altro pc col quale posso effettuare queste altre operazioni, altrimenti meglio un DELL (:)), tanto lo spazio della borsa che lo contiene sarà uguale al MacBook Air e una volta posizionato sulla scrivania non penso che questa si lamenti dell’eccessivo peso (1 Kg in più)… ah dimenticavo… a quel prezzo comprerei 3 Notebook Dell… 😛

E ora faccio un po il Morpheus della situazione (per chi non lo conoscesse è un personaggio di Matrix)… voi valutando i pregi ed i difetti, cosa fareste? Lo comprereste (pastiglia verde) o no (pastiglia rossa) ?

PS: i 2 bottoni non funzionano… fatemelo sapere tramite commentino 🙂