AfterFuture 2.0

Archive for the ‘Google’ Category

 

Ormai San Valentino è passato da 10 ore… vediamo cos’è successo in questa giornata (14/2/2008) nel Web.

Partiamo dal Google, si sa che cambia il suo logo in base agli eventi dell’anno (clicca qui per degli esempi), quindi ecco puntuale il logo giornaliero:

Seconda cosa che ho scovato (sempre di Google) è un video di Google Earth, tratto dal sito gearthhacks, nel quale vengono trovate in tutto il globo terrestre, sagome a forma di cuore, ecco il video:

 

Ultimo ma non ultimo, YouTube, che ha modificato il suo rettangolo arrotondato che solitamente era posto dietro il testo “Tube”, trasformandolo in un cuoricino:

Io non ho modificato niente… mi sento un po a disagio… ciò significa che non sono un sito/servizio importante, mi rifarò l’anno prossimo! 😛 Voi avete fatto qualcosa di particolare?

Hai un testo spagnolo e non sai come tradurlo? Su Google si traduce solamente dall’inglese all’italiano… oddio cosa si deve fare in questo caso? Le cose sono 3:

  1. traduco con Google dallo spagnolo all’inglese e, successivamente, dall’inglese all’italiano… troppo lungo!
  2. imparo lo spagnolo… ma chi me lo fa fare?!?!?
  3. uso PoliTraductor! Ottimo!

Politraductor è un sito che permette di tradurre testi e parole in 12 lingue differenti. E’ un traduttore online, quini non necessità di installare programmi o cose varie… le traduzioni vengono effettuate in tempi brevissimi (meno di 3 secondi per un testo di 10 righe), ed è molto facile copiare il testo tradotto per incollarlo dove si desidera.

Il sito ha un aspetto funzionale (esclusa la pubblicità… la quale non si riesce a distinguere facilmente dal testo di presentazione del sito), semplice e pratico da usare. Questa è una screen di come si presenta il sito, la parte verde per il testo in entrata e quella blu per il testo tradotto in uscita, distaccate tra loro dal tasto “TRADUCIR”:

Vediamo come funziona:

1 – Selezioniamo la lingua del testo che vogliamo tradurre, essendo un sito spagnolo i vari idiomi sono in lingua spagnola… quindi:

  • Inglés = Inglese
  • Espanol = Spagnolo
  • Francés = Francese
  • Alemàn = Tedesco
  • Italiano = che ve lo dico a fà…
  • Griego = Greco
  • Ruso = Russo
  • Holandés = Olandese
  • Coreano = Koreano
  • Portuguès = Portoghese
  • Chino = Cinese
  • Japonés = Giapponese

2 – Dopo aver selezionato la lingua (nell’esempio l’italiano) incolliamo il testo nel form sottostante la scelta della lingua, vicino alla linea laterale verde, nel nostro caso vogliamo tradurre il testo: scaricare canzoni gratis.

3 – Selezioniamo, nella parte “blu”, la lingua in cui vogliamo tradurre il testo inserito al punto 2.

4 – Clicchiamo sul tasto “TRADUCIR” (Traduci) e dopo pochi secondi abbiamo il testo tradotto, pronto per essere copiato ed incollato dove si desidera!

I punti di forza del servizio sono:

  • velocità nella traduzione;
  • scelta delle lingue… sono 12 e tutte combinabili tra loro (per combinabili intendo che possiamo tradurre dall’inglese all’italiano così come possiamo tradurre dall’italiano al giapponese);
  • semplice da usare.

Ora arriviamo all’unico punto debole di questo sito (o di tutti i siti che traducono testi): non forniscono traduzioni totalmente attendibili in quanto essendo sistemi automatizzati non garantiscono la correttezza lessicale della frase tradotta (tralasciando il fatto che non esiste un’opzione, come nel traduttore del portale Infinito, da poter spuntare per stabilire che il testo da tradurre tratti in un “contesto informatico”, così da lasciare intatte parole come “click” o “windows”).

 

Vuoi tu Microsoft prendere in sposa comprare Yahoo!, nella salute e nella malattia crisi e le azioni in ribasso, nella gioia e nel dolore nei licenziamenti, nella buona e nella cattiva sorte per la modica cifra di 44,6 miliardi di dollari? SI!

Vuoi tu Yahoo! farti acquisire da Microsoft? NO!

Yahoo! ha spiegato con un comunicato ufficiale che l’offerta di Microsoft, dopo un’attenta valutazione, sottovaluta in modo sostanziale Yahoo ed il suo brand (oltre al disappunto che questo a generato negli utenti dei servizi Yahoo, come Flickr) oltre alle future prospettive di crescita. Ma non ha chiuso le porte ad altre iniziative…

Gli analisti si aspettano che Yahoo! possa cedere alla tentazione Microsoft, solo se questa aggiunge dai 5 ai 12 miliardi di dollari all’offerta di 44,6 miliardi di dollari.

Immediata la risposta della Microsoft, incollo qui sotto un estratto importante sulle intenzioni di MS:

A Microsoft-Yahoo! combination will create a more effective company that would provide greater value and service to our customers. Furthermore, the combination will create a more competitive marketplace by establishing a compelling number two competitor for Internet search and online advertising.

In pratica, la collaborazione che si sarebbe andata a creare, avrebbe garantito un valore maggiore ed un servizio migliore agli utenti. Tutto questo per generare un mercato competitivo in maniera tale da poter competere con il re dei motori di ricerca: Google.

Approposito… a quando una risposta da parte dell’azienda di Mountain View? (dato che si era messa in mezzo durante la trattativa) 😉

Voi cosa ne pensate? Ha fatto bene Yahoo! a rifiutare l’offerta? 🙂